Progetta il tuo piccolo e meraviglioso giardino commestibile

12 febbraio 2016 ORTO E DISPENSA
calendula

Nelle ore libere, da qualche tempo ormai, sto silenziosamente progettando un angolo della mia casa che sboccerà a primavera. Un piccolo giardino edibile: qualcosa di più buono di un’aiuola fiorita, qualcosa di più bello di un rustico orto organico. Riuscirò nell’ambiziosa missione?


Articoli pubblicati

Cosa, quanto e dove coltivare
Progettare con moduli di 30 cm
Preparare il terreno
Semina o trapianto?

Prossimamente

Il trapianto
Sostegni, pacciamatura e cure
Insetti buoni e cattivi
Raccolto
Conservazione
L’orto autunnale

Buono e bello

Già da parecchi anni coltivo un orto. Non dispongo però di un terreno da adibire esclusivamente a questo scopo, così ho iniziato a studiare e sperimentare tecniche per ottimizzare lo spazio e la produttività cercando anche di rendere il tutto esteticamente gradevole, essendo collocato in giardino, in piena vista.

Anche tu avresti voglia di piantare qualcosa dietro casa, sul balcone, o in uno spazio condiviso, ma non sai da dove incominciare? Ho pensato di raccontarti quello che ho imparato, accompagnandoti passo passo verso il tuo primo raccolto.

Non ti nascondo che se vuoi fare le cose fatte bene ci vorrà costanza e dedizione e che in alcuni momenti potresti sentirti frustrato: dopo tanti sforzi nell’avvio della produzione un maggio piovoso potrebbe far ammalare le tue delicate piante di pomodoro, i primi frutti saranno a “rischio-groviera” sotto attacco parassitario e le erbe infestanti ti complicheranno sicuramente il lavoro.

Se dentro di te però batte un cuore green nulla ti darà più gioia che uscire dall’ufficio la sera e staccare la spina dedicandoti per un po’ al tuo giardino edibile.
Vedrai crescere giorno dopo giorno i frutti (e i fiori) del tuo lavoro e ritroverai presto le tue colorate fatiche sul piatto sapendo davvero, per una volta, cosa stai per mangiare.

Potrebbe interessarti anche

Commenta per primo!

    Lascia un commento